FR33D0M (Vol. 1)

Acquistalo cliccando qui!

📍 FR33D0M ~ manga italiano⠀

In collaborazione con la @uppercomics oggi vi voglio portare nel mondo di FR33D0M.⠀
Ci troviamo in un manga che ci farà immergere nel 3101 e nella storia di Aiko.⠀

Trama:⠀

Il sogno di Aiko è quello di scappare da Shora, una società in cui la tecnologia e il progresso dominano, a discapito della libertà dei cittadini.⠀
Un giorno, addentratasi nel centro di Shora, Aiko viene fermata da una tecnogilda, controllori scelti per mantenere l’ordine il rispetto nelle strade, in nome del dittatore.Quando tutto sembra perduto, il sogno di rivalsa di Aiko arde di nuova vita, incrociandosi con quello di altre due ribelli.⠀

💬 Un manga un po’ diverso dagli altri perché a differenza da quelli orientali che si leggono da destra a sinistra, questo si legge da sinistra a destra.⠀
I disegni mi sono piaciuti molto, hanno un carattere semplice e lineare e riescono ad esprimere tramite le espressioni nel volto dei personaggi, le loro emozioni.⠀
Ci sono poche tavole a colori che rappresenteranno la nostra Aiko e schede che ci spiegheranno le caratteristiche dei personaggi.⠀

📍 Aiko è una ragazza di 21 anni dal carattere forte e determinato e una sera, come di sua consuetudine, esce dalla casa con cui vive con due amici dei suoi genitori, per aggirarsi nei viali di Shora ma incontra tre personaggi che fanno parte della organizzazione Phoenix che combattono duramente contro Synister.⠀
Eleonore e Resque sono due ragazze che fanno parte dei ribelli e combattono contro la malvagità delle Tecnogilde e del loro comandante.⠀
Aiko è allo oscuro sulle circostanze che hanno portato alla morte i suoi genitori, ha sempre sentito solo delle storie che non la convincessero, l’unico dono che gli è stato ereditato è un ciondolo a forma di fenice che precedentemente era stato realizzato dai Savi.⠀
Synister è un uomo che mira al potere su tutta Shora e utilizza la tecnologia per creare nuovi ricordi o distruggere quelli vecchi.⠀
Per anni Shora è stata sottoposta a vari combattimento tra Synister e i Savi, riuscirà Akito nella sua missione di guadagnarsi di nuovo la libertà e garantirla ai cittadini della città?

Diventare adulti

Acquistalo cliccando qui !

In collaborazione con la @magicpressedizioni oggi vi voglio parlare di 𝗗𝗶𝘃𝗲𝗻𝘁𝗮𝗿𝗲 𝗔𝗱𝘂𝗹𝘁𝗶 della mangaka Yonezou Nekota ~ titolo alternativo “Adult Experience Value”.⠀

𝗧 𝗿 𝗮 𝗺 𝗮:⠀

Un giorno Yumeji, un bel liceale che soffre di impotenza, incontro il selvaggio Shinkai, un ragazzo del primo anno. All’inizio Yumeji è spaventato dal rude Shinkai e dalla sua improvvisa dichiarazione d’amore, ma il suo bacio, come per miracolo, lo “resuscita” dopo anni di inattività. ⠀

📍 𝙘𝙤𝙨𝙖 𝙣𝙚 𝙥𝙚𝙣𝙨𝙤?⠀

È la prima volta che leggo qualcosa di questa autrice e mi sono innamorata fin da subito dei disegni e non solo!⠀
I disegni sono tutti in bianco e nero e ha la classica lettura orientale ~ da destra a sinistra.⠀
Ho amato molto i personaggi che sono stati disegnati, nonché mi sono divertita durante la lettura nonostante ci siano scene spinte. Le conversazioni e i momenti di imbarazzo di Yumeji metteranno il lettore nella modalità “relax” e non sentirà il peso dello yaoi.⠀
Se vi imbarazzate per dei disegni spinti, non leggetelo, ma io l’ho adorato anche per questo. ⠀
Shinkai è un gran pezzo di manzo, diciamocelo. Yumeji è il classico tipo belloccio da fuori, ma super timido da dentro. ⠀

📍 Il manga si concentra sul rapporto tra Shinkai e Yumeji, ma ci sono anche dei cenni sul rapporto tra Mu e Maru (possibile scoprire il loro incontro sul volume Electrion Delusion).⠀
Le vignette di “diventare adulti” sono ben realizzate e trasmettono emozioni a lettore. Le atmosfere smielate e determinate sembrano dare luce e movimento alle scene. I dettagli sono stati ben pensati e osservati nel minimo dettaglio. ⠀
Ci sono vignette in cui rappresentano i personaggi in formato più kawaii ed è meraviglioso.⠀

💬 Un manga yaoi tutto da recuperare. ⠀
💬 Hai mai letto un BL? Il BL è un genere di manga o racconti intrisi di romanticismo che narrano una storia d’amore i cui protagonisti sono maschi omosessuali.

Chrono Gear vol 1

Potete acquistarlo cliccando qui

Partiamo per una avventura piena di misteri insieme ai nostri due archeologi Evans ed Hyril che, successivamente al loro diploma e dopo aver scoper il segreto che custodiva il padre di Evans, partiranno per il loro viaggio da Florence, la città nello stato di Ramevlot fino a Edgeproof facendo una deviazione, prima, per Bridgepick.⠀

☞ In collaborazione con la @uppercomics vi parlerò di Chrono Gear vol 1. ⠀

Una lettura divertente e interessante, con dei disegni ben dettagliati e battute anche molto ironiche come per esempio “santo puzzle…” la classica frase di Hyril o le risposte schiette e dirette che vengono pronunciate dal nostro Evans dal carattere determinato e sorprendente.⠀
Il manga si legge da sinistra a destra, dunque nella classica modalità occidentale. ⠀

Si suddivide in tre parti: nella prima parte si ha l’introduzione alla storia e vengono presentati i nostri archeologi che si stanno diplomando durante la cerimonia, ma Evans una volta tornato a casa riceve la chiave dello studio del suo defunto padre e scopre nuovi misteri e una nuova missione da portare a termine.⠀
Nella seconda e terza parte si ha l’inizio del loro viaggio in treno con colpi di scena molto comici.⠀

☞ Nel volume sono presenti anche schede colorate di presentazione sia dei personaggi, ma anche di introduzione al manga e bozze di disegni! ⠀

Mi è venuta una grande voglia di partire per un’avventura misteriosa e conoscere i misteri del mondo. ⠀

✦ Perché mi è piaciuto così tanto?⠀
In primis perché è una storia davvero molto simpatica, i personaggi sono bellissimi ma soprattutto Hyril il ragazzo prodigio di 15 anni che ama i puzzle e i giochi di ingegno è super carino. Mi è piaciuta la fantasia nel creare un mistero non scontato e che abbia anche qualcosa di fantasy, come per esempio nel caso della Pteroenice.

Il giardino delle parole

Acquistalo cliccando qui

Trama: Takao è uno studente di liceo che aspira a diventare uno stilista di calzature. Un giorno di pioggia, in un giardino, fa la conoscenza di Yukari Yukino, una giovane donna grande di lui. Con molta discrezione, senza chiedere nulla sulle proprie vite private, compresi il nome e l’età, i due cominciano a scambiare qualche parola, per poi avvicinarsi sempre più, giorno dopo giorno, ad ogni incontro. Ma quell’incanto che sembra quasi sospeso nello spazio e nel tempo è destinato presto a svanire, per lasciare posto a una realtà dalla quale entrambi non potranno fuggire.

  • Autori: Makoto Shinkai, Midori Motohashi
  • Data di uscita: 17/06/2015
  • Editore: Edizioni Star Comics

Il giardino delle parole è un manga che racconta di una storia molto particolare, ma fine a se stessa. Non troveremo un finale che ci renderà molto entusiasti e non sfocerà in una storia d’amore, ma semplicemente mostra come due persone che non si conoscono e non sanno nulla l’uno dell’altro, possono trovarsi in sintonia e aiutarsi in un periodo molto difficile della propria vita. Il manga racconta della vita di un liceale di nome Takao, che ha come hobby realizzare le scarpe e ha alle spalle una situazione familiare molto singolare perché la madre ha deciso di abbandonare lui e il suo fratello maggiore per andare a convivere con il fidanzato più giovane di lei e dall’altro lato abbiamo una donna di nome Yukino, una ragazza particolare che già dalle prime ore del giorno si ciba di cioccolata e di birra.⠀
Nei giorni di pioggia la casualità vuole che queste due anime solitarie si incontrano in un giardino e aspettano, insieme, che il sole esca per tornare così ognuno alla propria vita, Takao a scuola mentre Yukino a lavoro.⠀
Nessuno sa nulla dell’altro, né hobby, né il nome. Takao si apre con Yukino e le mostra i suoi hobby: fare le scarpe.⠀
La stagione delle piogge però termina e per molto tempo entrambi non si incontrano. Nel frattempo Takao scopre la verità su Yukino, ovvero che lei è una professoressa della sua scuola che è stata emarginata dai docenti e dagli studenti a causa di alcuni pettegolezzi e per questo si dimetterà.⠀
Takao e Yukino con il tempo penseranno l’uno all’altra, i giorni passano e la pioggia non vuole mostrarsi, finché un giorno si incontrano di nuovo prima che Yukino torna a casa dai suoi genitori.⠀
Due persone che si incoraggiano a vicenda e riescono a trovare il giusto sentiero della vita.⠀

I disegni sono davvero particolari e ben realizzato, esprimono l’imbarazzo, la solitudine, l’angoscia, la felicità che deriva da contesto.⠀
In generale non mi ha molto colpito il manga e per questo ho visto anche il movie, le storie combaciano alla perfezione e si può dire anche a grande voce che l’animazione è splendida soprattutto nei confronti del mondo che li circonda.

Mi aspettavo qualcosa di più intenso

Compagni di classe: Blanc vol.1

Potete acquistarlo cliccando qui

“Credevo di essere molto più sicuro di cosa volessi fare del mio futuro ma ora non riesco a visualizzare nulla”⠀

In collaborazione con la @magicpressedizioni vi presento la nuova uscita Blanc vol. 1. Edizione Deluxe con Booklet⠀

༄ Dopo il successo della serie “Compagni di classe”, Asumiko Nakamura torna nella collana 801 con “Blanc”, serie in due volumi in cui seguiamo la vita degli ormai inseparabili Sajo e Kusakabe, i protagonisti della serie principale che ha visto il loro amore sbocciare tra i banchi di scuola. ⠀

༄ la vita frenetica dei due protagonisti, Sajo e Kusakabe, metterà a rischio la loro storia d’amore a distanza. Le grandi paure che hanno sempre immaginato, stanno diventando realtà. Sajo deve decidere che strada intraprendere con i propri studi a Kyoto mentre Kusakabe a Tokyo si divide tra il lavoro e i concerti in una band. ⠀

༄ la dolcezza e il realismo del manga nel toccare le note più significative di una storia d’amore caduta nella routine e nella preoccupazione, le insicurezze che si attaccano all’animo di Sajo che decide di infrangere la promessa fatta a Kasukabe.⠀

Negli altri volumi “I compagni di classe” i due protagonisti si erano promessi di sposarsi successivamente alla festa del diploma.⠀

༄ la distanza è una grande nemica su tutti i fronti perché non permette a Sajo e Kasukabe di essere sinceri con se stessi e con l’altro. La storia, nella maniera in cui viene trattata, non sfocia in una relazione drammatica e piena di rabbia e risentimento, ma c’è un grande equilibrio nel far comprendere che nonostante gli anni e nonostante la distanza e i propri impegni, se c’è amore c’è ancora speranza.⠀

Skip Beat! Vol. 1

Ringrazio la @magicpressedizioni per la copia di “𝙎𝙠𝙞𝙥 𝘽𝙚𝙖𝙩 𝙫𝙤𝙡.1” .⠀
Alcune di voi mi hanno innondato di messaggi dopo le mie storie per capire se fosse un’illusione o meno. ⠀

꧂ Il primo volume di Skip Beat! è in fumetteria al prezzo di lancio di € 2,90 solo per la prima tiratura.⠀

Finalmente è arrivato in Italia Skip Beat!

Acquistalo cliccando qui!

꧂ Partiamo dal punto principale: è una storia che gira intorno alla vendetta. Una vendetta che Kyoko (ragazza di 16 anni) brama dal profondo del cuore dopo aver dato la sua infanzia a sostenere il suo “grande” amico Sho (un amico di infanzia che si è fatto spazio nello show business, ma che ha sfruttato per molti anni la bontà di Kyoko). Ma cosa succede quando lui la denigra davanti alla sua manager? Kyoko ascolta le parole di Sho, ne rimane delusa e ferita ma non si da per vinta. Lei sa che è una ragazza forte e determinata e che riuscirà a battere Sho sullo stesso campo di battaglia su cui lui brama il successo: nello show business. La nostra protagonista partirà dal basso per scalare la grande vetta. Inizierà a fare la fattorina per poi passare alle pubblicità e non solo! ⠀

꧂ i disegni sono fedeli sia nel manga che nell’anime. Mi fanno impazzire le espressioni di Kyoko davanti ai personaggi e posso dire per certo che durante la visione dell’anime Kyoko mi stava anche sulle scatole per la sua determinazione nella vendetta senza 𝘭𝘢𝘴𝘤𝘪𝘢𝘳 𝘴𝘤𝘪𝘷𝘰𝘭𝘢𝘳𝘦 𝘷𝘪𝘢 quelle sensazioni negative, ma dall’altro lato la ammiravo anche per questo.⠀

È una storia dinamica e coinvolgente. Questo anime riesce ad esprimere le situazioni e i pensieri dei protagonisti: ognuno ha una sua psicologia precisa, un suo carattere, un suo modo di comportarsi che viene reso con un taglio veramente originale e divertente. A dispetto di molti shojo, nella trama manca quasi del tutto il classico nemico che cerca di mettere i bastoni tra le ruote alla protagonista per il solo gusto di farlo, e devo dire di aver apprezzato moltissimo questo fattore.⠀

Somewhere we belong Vol. 1

Il primo colpo di… concerto?

Potete acquistarlo cliccando qui.

Il primo volume di 𝗦𝗼𝗺𝗲𝘄𝗵𝗲𝗿𝗲 𝘄𝗲 𝗕𝗲𝗹𝗼𝗻𝗴 di Mara Marsiglia e Francesca Calabro ( @fran.and.the.cats & @spicy.marmelade ) edito dalla @shockdom mi ha incuriosito tantissimo.

Nel primo volume conosceremo due ragazze: Cristina e Alessia.
Due ragazze con due vite completamente diverse, perché Cristina è una studentessa Universitaria che ha già progettato il suo futuro ed è fidanzata con un ragazzo (che scopriremo che sarà non alquanto “dolce” e “gentile”) e dall’altro lato abbiamo Alessia una ragazza avventuriera, amante delle serate festaiole e ama godersi il momento con le ragazze.

Un incontro, un solo evento, riuscirà a scombussolare le loro vite: il concerto in cui Alessia si esibirà con la sua Band.
Nulla di più semplice, nulla di così diverso dalla nostra vita quotidiana da studenti.

Questo volume presenta la vita mondana di un classico studente universitario che si lascia al brio delle serate divertenti con gli amici con qualche bugia qua e là detta ai genitori (bugie in buona fede, ricordiamocelo).
Le vite delle due protagoniste verranno scombussolate da un solo bacio.

Cosa succederà nei volumi successivi?

Un manga del tutto italiano, con dei disegni semplici e carini che raffigurano due ragazze normali e non le classiche super fighe di turno. La lettura va da sinistra a destra, anche all’interno delle vignette. Le ragazze vengono rappresentate nella loro normalità, non troviamo stereotipi della ragazza super carina e in forma, ma la semplice e con i classici lineamenti.

Non mi farò coinvolgere

Su Amazon non è più disponibile

Un manga volume unico yaoi edito dalla @flashbook_edizioni ⠀

Trama: Durante il primo giorno di lavoro, Shima incontra un uomo con la sbornia nell’ascensore. Questo è stato il primo incontro con il suo nuovo capo Togawa. Anche se Togawa ha un modo di fare piuttosto rude, alla fine Shima non riesce a resistere alla sua gentilezza che nasconde dietro una facciata burbera.⠀

Racconta del rapporto che nascerà fra un capo e il suo dipendente. Una storia d’amore che prima di raggiungere il suo stato di beatitudine e felicità dovrà affrontare i sentimenti e il passato tormentoso di Shima. ⠀
Shima, uscito da una relazione omosessuale con un ragazzo etero della vecchia azienda, ha paura di esternare i suoi sentimenti al suo capo. Un tumulto di emozioni e di sensazioni che non riuscirà ad affrontare per paura di ricadere nella vecchia trappola del passato.⠀
Pian piano entrambi, sia Togawa e Shima inizieranno ad amarsi, sempre più profondamente, ma riuscirà Togawa a rompere quel muro che li divide?⠀

🇯🇵 I disegni e il riempimento delle tavole sono meravigliose, la carta del volume è flessibile e permette di leggere le vignette senza problemi.⠀
Se siete alla ricerca di uno yaoi intrinseco di emozioni e di riflessioni mature, questo è il volume adatto a voi.⠀

✨ Kou Yoneda riesce a creare una storia credibile e “alquanto presente nel nostro quotidiano”, dove vengono esposti i sentimenti ma anche tematiche chiave quali l’accettazione di sé e il proprio ruolo nella società.⠀

Ace of Hearts Vol. 1

E se vi parlassi di una storia dagli aspetti macabri e misteriosi?

Potete acquistarlo cliccando qui o cliccando qui.

Trama: “La storia inizia quando i giovani Lian e Noha si intrufolano in un collegio, non avendo più un luogo in cui stare. Lian è dovuto fuggire dopo un misterioso attacco nella magione in cui abitava, mentre Noha sembra non abbia mai avuto una casa. Il collegio è gestito da Monsieur Kimmer, un misterioso uomo che decide di accogliere i due ragazzi nel proprio istituto. Così comincia la nuova vita di Lian e Noha nel collegio, ma la tranquillità non è destinata a durare. I due ragazzi, infatti, sono dei “sindromati”, ovvero posseggono particolari capacità che li rende ricercati dall’esercito. Come se non bastasse, la sindrome di Lian è molto rara, e il ragazzo fatica a controllarla, finendo per creare caos all’interno dell’istituto arrivando perfino a danneggiare la salute di un ragazzino. Eppure, nonostante ciò, Monsieur Kimmer sembra intenzionato a mantenere il segreto. Quale sarà il suo scopo? E come mai Lian attira così tanto l’interesse del misterioso Leroi? E qual è la vera natura della sindrome di Lian?”

La shockdorm ha pubblicato il primo volume di Ace of Hearts, lo Shonen Manga  della giovanissima Shiru Midoriiro.

*Vi sottolineo che Shiru Midoriiro ha solo 17 anni e io ne sono rimasta meravigliata.

Posso dirvi che la giovane autrice ha fatto breccia nel mio cuore con questo primo volume. Ho letto un paio di recensioni che lo hanno definito “confusionario”, ma secondo me è proprio questa la caratteristica e l’obiettivo che Shiru Midoriiro voleva raggiungere, una sorta di narrazione psicologica e profonda. Una storia che si basa sul raccontare gli avvenimenti di un collegio e le vicende che colpiranno i “sindromati”, gli ospitanti di un Dio egizio nel cuore. Già nel primo volume veniamo messi difronte a dei personaggi dalle caratteristiche differenti e da un passato sofferente. Il narratore della storia è Vanil, amante di Fedor Dostoevskij. 

La vita di questi sindromati non è semplice. La costante paura di far uscire dal loro corpo il loro animale selvaggio. Tra questi individui abbiamo Noha e Lian che chiedono asilo in un misterioso orfanotrofio e al suo interno troveranno tanti altri giovani come loro. Il Signor Kimmer è il direttore del collegio e ha una sindrome molto misteriosa e potente, mentre suo figlio dall’aria oscura farà il bulletto con i nuovi arrivati.

E’ molto interessante come nel cuore della trama venga fatta luce sulla mitologia egiziana. 

I disegni hanno una grande base solida, son ben realizzati e strutturati nelle loro tavole.

L’inferno nelle bottiglie

In collaborazione con la CE Coconinopress vi parlerò di “L’inferno nelle bottiglie”.

E’ possibile acquistare il volume cliccando qui.

“𝗟’𝗜𝗻𝗳𝗲𝗿𝗻𝗼 𝗻𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗯𝗼𝘁𝘁𝗶𝗴𝗹𝗶𝗲” di Maruo Suehiro.

Questo volume racchiude quattro racconti di cui il primo è ispirato a un classico della letteratura giapponese. Quattro racconti ben differenti fra di loro che trattano di tematiche che, purtroppo, nella nostra società sono molto presenti e spesso sono anche difficili da trattare o da vedere con delle semplice immagini.

᯾ ho amato particolarmente il primo racconto e l’ultimo sia grazie all’utilizzo delle tavole che riportano i disegni davvero molto dettagliati e ben illustrati, ma ammetto che ci sono delle scene non “leggere”.

᯾ 𝙇’𝙞𝙣𝙛𝙚𝙧𝙣𝙤 𝙣𝙚𝙡𝙡𝙚 𝙗𝙤𝙩𝙩𝙞𝙜𝙡𝙞𝙚 tratta la vicenda di due fratelli, una sorella di sette anni e un fratello di 11 anni, che sono sbarcati su un’isola deserta dopo un incidente con una nave e sono gli unici sopravvissuti. Riescono a raggiungere l’adolescenza godendo dei frutti e delle “fortune” che un’isola possa dare. Con il passare del tempo i due fratelli iniziano a crescere e ad elaborare alcuni pensieri poco puri definendoli come un diavolo terribile che si è insinuato nella loro vita. Il fratello maggiore scriverà delle lettere dove trasporteranno i loro pensieri e li immetterà all’interno delle bottiglie che verranno poi gettate in mare e raccolte da terzi soggetti.

Verranno mai salvati dalla nave?

᯾ 𝙋𝙤𝙫𝙚𝙧𝙖 𝙨𝙤𝙧𝙚𝙡𝙡𝙖 è un racconto che tratta di una figlia che vive con il padre e con la madrina che metterà al mondo un fratellastro con dei problemi. Per questo motivo, siccome il figlio nato è “troppo brutto e inutile”, la matrigna se ne andrà di casa lasciando soli i bambini con il padre. La famiglia però vive nella povertà e il padre incita la figlia a prendersi cura del fratellastro e prendersi cura anche della casa finché un giorno il senso di paternità viene meno e inizia a idealizzare un piano per vendere la figlia e utilizzare il figlio “inutile” come oggetto di esposizione. 

Sentito la conversazione tra il padre e un terzo soggetto, la figlia maggiore decide di scappare di casa e da lì succederanno tantissimi eventi che porteranno alla pr*stituzion* della ragazza.

Infine gli ultimi due racconti si basano sulle tematiche della fede e degli impulsi sessuali, del Dio denaro e della avidità nel tenersi stretti.