Love from the other side

Buongiorno cari lettori e amanti delle storie romantiche e particolari, oggi vi parlerò del titolo Love from the other side portato in italia dalla Jpop.

Mi sono innamorata storia dopo storia. Non è un solo manga che racconta di amori particolari, ma dietro ogni racconto c’è un insegnamento che bisogna saper riconoscere e interpretare.

Potete acquistarlo cliccando qui.

Trama

L’amore si presenta in molte forme. Un magnifico uccello consola una ragazza in difficoltà; un vampiro balla di notte con una giovane donna; una ragazza cieca vive con un mostro che nasconde più di quanto non sembri. Queste ed altre storie inedite compongono questa raccolta di racconti brevi di Nagabe, mangaka la cui opera continua a esplorare relazioni affascinanti, diverse, ricche e che rifiutano di essere etichettate.

Cosa ne penso?

Love from the other side è un titolo particolare.

E’ uno di quei manga composti da storie non quotidiane, storie non frequenti, ma di storie diverse, storie particolari.

E’ un manga che va preso per quel che è e vanno accettati i suoi insegnamenti.

Un manga pieno di dolcezza e di significato, di storie d’amore fra umani e non.

Ma l’amore di cui ci da la rappresentanza Nagabe non è un amore sentimentale. Non è un amore amicale, ma è un amore misterioso, diverso, unico. Un amore rappresentato in maniera semplice ma difficile. Un amore che non può essere spiegato a parole. Una carezza, un bacio. Una rappresentazione particolare per dare voce ai sentimenti.

La raccolta contiene i seguenti racconti: A domani, Daisy; La bambina lupo e il lupo umano; Banchetto con la scorta d’emergenza; Valzer di mezzanotte; Il re bianco; Invisibile.

Love From The Other Side Nagabe J-Pop

Mi sono innamorata pagina dopo pagina, personaggio dopo personaggio, amore dopo amore.

La rappresentazione di legami che in realtà non dovrebbero esistere, ma esistono. La trasformazione della paura in amore proibito.

Questo volume è di una dolcezza impressionante. Di una semplicità da far venire i brividi, ma in ogni storia c’è sempre un messaggio.

Love From The Other Side

Insegna ad andare oltre le sembianze, umano o non non importa.

Insegna a vivere oltre le apparenze.

Insegna di curarsi di ciò che si nasconde nell’animo di qualcuno e non ciò che si presenta sul suo viso e sulla sua pelle.

Insegna come osservare con gli occhi puri i sentimenti altrui.

Tra tutti i racconti mi sono affezionata particolarmente a “Il re bianco” che va oltre alla normalità, va oltre alla scelta di amare se stessi. La dolcezza dell’amarsi per le proprie differenze nonostante gli altri ti mettono da parte, il coraggio nel saper affrontare le proprie paure, la forza di ascoltare il proprio cuore che batte.

Daisy Jealousy Recensione

Per gli amanti dei manga, ma in particolare dei boy’s love oggi vi parlo di Daisy Jealousy un nuovo titolo portato dalla Jpop.

Volume unico.

Potete acquistarlo cliccando qui.

La copertina è super affascinante e dolce. Si consiglia la lettura a un pubblico maturo.

L’autrice Tanaka Ogeretsu ha pubblicato anche altri meravigliosi titoli:

When Amber shines in Neon Light, Love Whispers Even In The Rusted Night, Escape Journey, The Proper Way To Write Love, Yarichin Bitch Club

Trama: Misaki ama i videogiochi da quando era bambino e aspira a entrare in una famosa compagnia videoludica. Per raggiungere il suo scopo si iscrive in una scuola di design e qui incontra Kaname, un ragazzo molto talentuoso. Misaki lo vede come un rivale da battere ma la differenza di capacità tra i due è tanto evidente che il ragazzo finisce per soccombere alla frustrazione, e quando raggiunge il culmine, la gelosia che prova verso Kaname, esplode. Da parte sua, quest’ultimo, si sta prendendo gioco di lui, o semplicemente i suoi sentimenti non sono riusciti a raggiungere il collega?

Daisy Jealousy

Cosa ne penso?

Il volume si apre con le prime due pagine a colori dove ci presenta il nostro protagonista Misaki che sta progettando un design.

Misaki e Kaname sono entrambi frequentanti della stessa scuola preparatoria per futuri creatori di videogiochi. Misaki fin da bambino ha sempre avuto un solo sogno: quello di lavorare per la compagnia Gold Games – una delle più influenti del settore -, ma ora che si trova in concorrenza con Kaname riuscirà a raggiungere il suo obiettivo?

Kaname è un ragazzo talentuoso che riesce a concludere molti progetti in meno tempo rispetto agli altri ragazzi e il suo futuro è già scritto.

Il rapporto tra i due si instaura quando ogni Sabato e Domenica vanno a scuola per fare gli extra della realizzazione dei loro progetti, finché un giorno non iniziano a scambiarsi la parola. Misaki inizia a diventare geloso del talento del suo amico, tanto da sentirsi frustrato e geloso.

Kaname inizia a provare un sentimento differente rispetto a quello di Misaki, tanto da volerlo comprendere affondo e baciare il suo amico durante la cerimonia di diploma per poi scomparire per molti anni. Misaki però non riesce a comprendere i veri sentimenti del suo rivale e inizia a pensare che quell’azione abbia avuto il solo fine di prendersi gioco di lui.

Misaki dopo il diploma, inizia a lavorare per una nuova azienda e dopo cinque anni incontrerà proprio tra quelle mura il caro Kaname diventato un freelance ammirato da tutti e lavora nell’azienda Cold Games che Misaki ha sempre ambito. Il sentimento di Misaki non cambia, prova ancora una sorta di sofferenza verso il brillante lavoro svolto dal suo ex compagno di scuola, ma la situazione prenderà una piega di svolta tanto da far avvicinare nuovamente i due ragazzi.

“È impacciato, il suo appartamento è un disastro, ma per cinque anni ha amato solo me.”

Daisy Jealousy è un volume particolare. Ci troviamo davanti ad una storia dove le emozioni si muovono in maniera contrastante l’una all’altra. Se Misaki prova sentimenti negativi nei confronti del suo amico, dall’altro lato abbiamo Kaname che conserva il suo amore per cinque lunghi anni.

Misaki è ossessionato dai videogame e non riesce a comprendere ciò che esiste all’esterno, ama le creazioni di Kaname, ama star con lui ma continua a sentirti frustrato per la disparità di talento nei design.

Mentre Kaname da quando ha scoperto l’amore che traboccava nel suo cuore ha iniziato a preoccuparsi del suo fisico e del suo vestiario e farà di tutto per realizzare un futuro che comprendere anche Misaki.

“Io sono fermo a com’ero un tempo. Quando l’ho incontrato di nuovo mi ero convinto di essere cambiato. Stare insieme è piacevole. Possiamo parlare sia del lavoro, sia dei nostri interessi. Ma poi finisco sempre per paragonarmi a lui. Se solo riuscissi a innamorarmi sul serio le cose andrebbero diversamente…”

Star Red Recensione

Buongiorno a tutti cari lettori, oggi vi parlo di un meraviglioso manga edito dalla Jpop che mi ha fatto innamorare pagina dopo pagina. Parlo proprio di Star Red un volume unico sci-fi!

La nostra Moto Hagio è un’autrice importante della storia della cultura pop giapponese e negli anni ’70 ha rivoluzionato gli shojo manga andando a ridefinire i canoni e inserendo nuovi elementi per quelli che erano gli standard dell’epoca.

Potete acquistarlo cliccando qui.

Trama: Nel XXIII secolo Marte è utilizzato dai terrestri come una colonia penale, per “ospiti” condannati ai lavori forzati. Red è nata in questo mondo difficile e anche se volesse non potrebbe nasconderlo: Marte marchia i suoi figli con il segno inconfondibile degli occhi rossi. Ma dona loro anche un’altra eredità: sensazionali poteri ESP! Un’abilità incredibile che tuttavia Red rifiuta di accettare e che percepisce come una compensazione per la distruzione della sua amata terra… 

  • Autore: Moto Hagio
  • Numero volumi: Volume unico
  • Pagine: 560

Cosa ne penso?

Star Red ha vinto nel 1980 il Seiun Award, prestigioso premio nipponico annuale della letteratura fantascientifica. 

Moto Hagio riesce a trasportarci in un mondo mistico e futuristico in cui gli esseri umani si dividono in razze: alieni, marziani, terrestri etc. e la nostra protagonista porterà sulle proprie spalle il fardello di un segreto, di una storia dimenticata e modificata. La paura e la tenacia della nostra Sei (soprannominata Star Red) sarà presente in ogni pagina. Ben vediamo fin da subito che non sono i classici disegni moderni, ma bensì ci stiamo avventurando in un universo composto da tavole con disegni “vintage”, alla vecchia maniera, ma nonostante tutto sono davvero splendidi. Riescono a rimanere vividi e ad esprimere tramite le espressioni facciali di tutti i personaggi i sentimenti che li avvolgono ma sono rimasta sbalordita di alcune tavole in particolare dedite all’universo e non solo. Sono tavole che avvolgono due facciate e ti fanno rimanere di stucco.

La bella e coraggiosa Sei è una giovane donna dai capelli neri tinti, una leader di un circolo di motociclisti nella Terra del 23° secolo. In realtà lei nasconde un segreto: essendo nata su Marte e dunque essendo una marziana i suoi veri capelli sono bianchi e i suoi occhi sono rossi. Purtroppo Marte è stato oggetto di molte liti e guerre tanto che in passato la razza marziana con il tempo è stata studiata e sterminata.

Un uomo che diverrà il padre adottivo di Sei conosce la sua storia e l’aiuta nel nascondere la sua vera identità ma nulla sa che ben presto la nostra eroina si imbatterà in un’avventura e in un dolce amore.

Sei ha sempre desiderato tornare su Marte finché non incontrerà uno strano individuo di nome Erg che sembrerebbe avere i suoi stessi poteri e l’aiuterà a tornare, di nascosto, sul pianeta natale.

Da qui parte il viaggio di Sei e di Erg alla ricerca di altri marziani e di informazioni per capire come sono riusciti a sopravvivere nel sottosuolo. Ma Sei verrà accettata dalla sua stessa razza o la condanneranno a morte per i suoi poteri evoluti? Erg mostrerà la sua vera identità? E cosa succederà al Pianeta Rosso ormai invaso di terresti che sono immigrati?

Nonostante a prima vista possa sembrare un semplice manga sci-fi, in realtà vengono affrontati temi molto più profondi. Durante la lettura incontreremo la paura del diverso, l’odio verso l’altrui razza, il sentimento della razza superiore e razza inferiore. Sei è una vera eroina di stampo femminista. Non si ferma davanti a nessun pericolo e continua a percorre in maniera intrepida il proprio cammino. Nonostante i grandi pregi riscontrati in questo volume c’è da dire che ci sono anche gli aspetti negativi. Hagio ha messo troppi personaggi che si sovrastano e come risultato abbiamo i personaggi principali come Sei e Erg e altri membri che sono ben caratterizzati, mentre i personaggi secondari sono raffigurati senza una caratteristica particolare per la loro esistenza nella storia. Un po’ come se fossero solo di contorno.